La giusta distanza dei Porcospini – MaremmAlFemminile

Looking for something?

Categorie

Iscriviti alla mia news letter

Archivio

La giusta distanza dei Porcospini

 

Oggi nel gruppo lavoreremo sul Contatto e sulle Resistenze al Contatto  e io mi sto preparando.

Penso alla storia  del Dilemma dei porcospini, scritta da  A.Schopenhauer, scopro che è molto conosciuta dal pubblico  del web.

Dopo aver verificato questo dato, la mia voglia di raccontarla però non è cambiata.

“Una compagnia di porcospini, in una fredda giornata d’inverno, si strinsero vicini, per proteggersi col calore reciproco, dal rimanere assiderati.
Ben presto però, sentirono il dolore delle spine reciproche; il dolore li costrinse ad allontanarsi di nuovo l’uno dall’altro
Quando poi il bisogno di scaldarsi li portò di nuovo a stare insieme, si ripeté quell’altro malanno; di modo che venivano sballottati avanti e indietro tra due mali: il freddo e il dolore
Tutto questo durò finché non ebbero trovato una moderata distanza reciproca, che rappresentava per loro la migliore posizione.
(A.Schopenhauer)

I porcospini non sono animali da branco, ma il bisogno di proteggersi dal freddo è così forte che si avvicinano, si stringono l’uno all’altro fino a che gli aculei che possiedono li feriscono e provocano dolore .

Questo accade fino a che i porcospini imparano a trovare la giusta distanza .   

Così succede nelle relazioni umane di qualsiasi natura esse siano, nelle relazioni d’amore, in quelle familiari, di amicizia o professionali. Le persone più si avvicinano l’una all’altra, più aumenta la possibilità che il dolore e le ferite aumentino.

Il confine che separa, è ciò che paradossalmente nel contatto unisce. 

(M. Menditto)  Gestalt  Therapy  

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.